Il Covile | Indice Newsletter (2001-2009)

Il Covile - N.o 472 (17.10.2008) Auri sacra fames

Auri sacra fames


Non ci voleva una grande lungimiranza, tre giorni fa, a dichiarare la crisi finanziaria “ancora in corso”. Di moneta, banche ecc. si continuerà a parlare per un pezzo, vale allora la pena riproporre l'antologia Consonanze: invettive e riflessioni sulla potenza del denaro, presente fra i “Testi” del Covile dal giugno 2002. A distanza di sei anni due sole osservazioni:
  1. il pensiero del grande Ezra Pound sembra stare trovando una sua vendetta;
  2. dovremmo tornare sulla linea di riflessione tedesca (Goethe-Marx) per la quale il potere alienante del denaro si fonda sulla sostituzione del concreto con l’astratto, della materia con lo spirito. Provate a cambiare la frase di Mefistofele “Se mi posso pagare sei stalloni, le loro forze non sono le mie?” con “Se posso disporre/comandare su sei stalloni...” o “Se posso nominare/comprendere/capire la forza di sei stalloni...”. Si tratti di denaro, di potere o di testa, il fenomeno è quello che Marcel De Corte descrive nel bel saggio Incarnazione e pseudoincarnazione. Ma sono temi che andrebbero affrontati meno sbrigativamente.