Mappa   Ragguaglio   Ultime pubblicazioni

 

Arte (e impostura)

Raccolta tematica di numeri della rivista.

Allorché Sigfrido Bar­tolini intitolava «La grande impo­stura» la raccolta dei suoi articoli sull'arte e in essi parlava di «mafia culturale» non poteva forse immaginare che di lì a pochi anni per quella via si sarebbe imposto un sistema che, proclamata la morte dell'Arte, se ne sarebbe assunto il monopolio, instau­rando l'impo­stura totali­taria dell'arte contemporanea AC. ¶ Più preve­dibile era che quel­li stessi che avevano pro­pugnato la storia sociale dell'arte, segna­lata come stru­mento al ser­vizio del potere e destrut­turata come linguaggio, sarebbero stati i primi a mettersi al servizio di una casta paras­sita e specu­lativa, integrata ai vertici nel capita­lismo globa­lista (finan­cial art) e nello stesso tempo capil­larmente diffusa e avida di denaro pubblico. ¶ La cata­strofe artistica della Francia, dove l'AC è arte di Stato, cioè di regime, ci mostra la deriva finale. Nel frattempo l'Italia fa da vetrina alle star dell'AC, offre piazze, chiese, palazzi e musei per opere che di­sgu­stano e an­noiano, o al meglio svolgono il ruolo di at­trazioni da luna park. Ed in effetti viene a mancare la stessa materia di discussione, tanto ormai è evidente che non di Arte si tratta, ma di spettacolo ripetitivo e senile, industria e rito conformistico di massa. ¶ Convinti che l'Arte sia risorsa umana inte­grale e iden­titaria, cer­chiamo una risposta a «come è potuto accadere?» risalendo alla sorgente dell'errore, a testi attuali e ad autori che reci­sa­mente e per tempo sma­schera­rono le cosid­dette avan­guardie, il ruolo per­vertito dei critici d'arte e i risvolti politici ed economici della storia uf­ficiale del­l'arte, che vede un pro­gresso nel­la sua distruzione.

Cliccare sulla copertina per leggere o scaricare
la pubblicazione.

AC


AA.VV.
AC.


AA.VV.
Varia.


AVVERTENZA Il presente sito è esente da qualsiasi tipo di atti­vità lucrosa ed è privo di inserti pubbli­citari o com­mer­ciali. Le informa­zioni di cui si occupa non hanno na­tura periodica, pertanto non sono sog­gette alla normativa della legge 47/78, richiamata dalla leg­ge 62/­2001. Il materiale multi­mediale non creato appo­sita­mente per questo sito, ma in questo sito presente, può essere ancora soggetto al Copyright dei rispet­tivi autori. In questo caso l'unico scopo del responsabile è stato quello di promuovere le opere citate. Le citazioni delle opere e degli autori sono presenti nelle singole pagine. Le pagine web inserite sono corre­date dalle infor­mazioni disponibili degli autori e dai relativi link. Qualora gli eventuali titolari di diritti su testi, immagini e musiche si dovessero ritenere danneggiati, il responsabile del sito è pronto ad ogni modifica o cancellazione. Con­tatti: il.co­vile@­gmail­.com. Le pagine di questo sito fanno uso esclusivamente di file HTML, XML, XSL, PDF, PNG, CSS e sono prive di Javascript e di Cookies. Il sito può essere in­tegral­mente scari­cato con HT­Track. © Stefano Borselli 2019. I testi originali sono licenziati sotto Creative Commons. Attri­buzione. Non commer­ciale. Non opere deri­vate 3.0 Italia License.