English 
Il Covile
Mappa   Libri   Manifesti   Ultime pubblicazioni

 

Gnostici

«Ci sono mille verità, l’errore è uno». (Nicolás Gòmez Dàvila)

«I tratti salienti dello «gno­sti­ci­smo», esposti sche­mati­camen­te, sareb­bero al­lora i seguenti: a) la presenza di un complesso schema mito­logico-cosmo­logi­co fondato sul­l'idea di «caduta» (rot­tura originaria di un ordine divino del cosmo, talora coin­cidente con la creazione del mondo sen­sibile ad opera di un demiurgo), cui cor­rispon­derebbe sul piano an­tropologico b) un acceso dualismo tra mondo mate­riale e mondo spirituale e c) l'idea di un patrimonio sapien­ziale esclu­sivo, tra­smis­sibile per via eso­terica, in grado di con­durre il gruppo ristret­to che lo possiede alla salvezza e alla liberazione dai lacci della vita carnale. ¶ Un ulteriore tratto [...] è ravvisabile nella mesco­lanza di elementi prove­nienti da tradizioni reli­giose etero­genee [...]. Molto fre­quente, infine, è una rigida classifi­cazione del­l'umanità  se­con­do tre cate­gorie: gli spirituali (o pneumatici, ossia coloro che pos­seg­gono la «gnosi» e sono già  redenti), gli psichici (ossia gli uomini che, con l'aiuto dei «per­fetti», possono ac­cedere alla «gnosi») e gli ilici (nei quali predomina la hyle, cioè la materia, e che perciò sono destinati alla dis­soluzione). Oltre al consueto richiamo ad in­segna­menti na­sco­sti [...]» (Luigi Walt, «Gnosi e gnosticismo: appunti per una definizione»).

Cliccare sulla copertina per leggere o scaricare
la pubblicazione.

Movimenti moderni

Romano Guardini e i movimenti moderni.

№106(645) Numero in deroga.

№100(639) Termine del viaggio.

№97(636) Guardini-Schwarz: discorso aperto.

Ciro Lomonte №90(629) Quale idea di Chiesa nelle chiese contemporanee.

№88(627) La vana ricerca di un nuovo inizio.Dal Carnaro a Woodstock.

№87(626) I Wandervogel e il ritorno di Wotan.

№85(624) Guardini-Schwarz. Apriamo il discorso.Breve viaggio alle origini del disastro.

Figure adelphiane

Figure adelphiane.

Fabio Brotto Rileggendo Simone Weil.

Gianni Collu №277(816) Furio Jesi: un «curioso» intellettuale di sinistra.

Gianni Collu №275(814) Cristina Campo e la «Tradizione» primordiale.

Piero Vassallo №273(812) La rivoluzione postmoderna.

№245(784) Varia.

№236(775) Gnosticismi.

Indagini su Scipione

Indagini su Scipione de' Ricci.

№340(879) Vita avventurosa di Giovanni Marchetti.

Giovanni Marchetti №337(876) Giovanni Marchetti. Annotazioni pacifiche.

Claudio Gori №331(870) I restauri neomedievali del 900 nelle chiese di Pistoia.

№326(865)Mal francese. L'universo di ghiaccio dei giansenisti e di Pascal

№325(864) Misfatti & sconfitta di Saruman.

№323(862) Scipione de' Ricci vescovo di Pistoia.

Gnosticismi

Luigi Copertino Il confronto con la gnosi spuria secondo Ennio Innocenti.

Movimenti moderni









Figure adelphiane








Indagini su Scipione








Misfatti & sconfitta di Saruman.
Antologia di testi antiscipioneschi.

Gnosticismi



AVVERTENZA Il presente sito è esente da qualsiasi tipo di atti­vità lucrosa ed è privo di inserti pubbli­citari o com­mer­ciali. Le informa­zioni di cui si occupa non hanno na­tura periodica, pertanto non sono sog­gette alla normativa della legge 47/78, richiamata dalla leg­ge 62/­2001. Il materiale multi­mediale non creato appo­sita­mente per questo sito, ma in questo sito presente, può essere ancora soggetto al Copyright dei rispet­tivi autori. In questo caso l'unico scopo del responsabile è stato quello di promuovere le opere citate. Le citazioni delle opere e degli autori sono presenti nelle singole pagine. Le pagine web inserite sono corre­date dalle infor­mazioni disponibili degli autori e dai relativi link. Qualora gli eventuali titolari di diritti su testi, immagini e musiche si dovessero ritenere danneggiati, il responsabile del sito è pronto ad ogni modifica o cancellazione. Con­tatti: il.co­vile@­gmail­.com. Per la compo­sizione della rivista, dei libri e del sito si ricorre profi­cuamente (e soltanto) a Libre­Office, No­te­pad++, Font­Forge, Ink­scape, GIMP, Foto­Sketcher, PDF­sam. Per carat­teri, maniculæ e altri simboli e orna­menti tipografici ricor­riamo soprat­tutto all'opera (di dominio pubblico) di Igino Marini, Dieter Stef­fmann, Manfred Klein e Wood­cutter manero insieme ai Morris Ornament della HiH Retro­fonts ed ai Baroque Borders di Ingo Preuß. Importante: dal luglio 2018 le pagine di questo sito fanno uso esclu­sivamente di file html (normalmente generati da xml&xsl con Saxon), css, png, svg, pdf e sono felice­mente prive di Javascript e di Cookies; così nessuno verrà trac­ciato o, perlomeno, non con il nostro aiuto. Il sito può essere in­tegral­mente scari­cato con HT­Track. © Stefano Borselli 2021. I testi originali sono licenziati sotto Creative Commons. Attri­buzione. Non commer­ciale. Non opere deri­vate 3.0 Italia License.