Il Covile    Ragguaglio   Mappa

 

Architettura & Urbanistica

Per superare il fallimento dell’architettura modernista, una raccolta di numeri che testimonia della esistenza di una architettura tradizionale per il XXI secolo.

Dove Rodolfo Quadrelli ci aiuta a definire la tradizione (traditio, tradere ovvero consegnare) come ciò che indica naturalmente il tempo futuro, la spinta verso il futuro: è la tradizione che rappresenta il possibile (e perciò l'universale, come la poesia per Aristo­tele). Il pos­sibile non è da confondere con il probabile o l'eventuale o l'impreve­dibile: pro­babilità, even­tualità, impreve­dibilità sono prodotti esclusivi della casualità, mentre con il pos­sibile si indica la presenza dell'intel­ligenza, della scelta consapevole e vitale fatta dai viventi. ¶ La tradizione può rappre­sentare qualcosa che è realmente stato e che potrebbe ancora essere, recup­erando la tradizione dal passato. Dal passato possiamo recu­perare una tradizione, inter­rotta nel tempo, e proiet­tarla nel futuro rendendola di nuovo viva. Ma un secondo tipo di tradizione è quella che può non essersi mai verificata nel pas­sato, ma «che avrebbe potuto essere e che forse potrà ancora essere» per dirla sempre con le parole di Quadrelli (da Il linguaggio della poesia). ¶ In ultima analisi, «l'inno­vazione è già raggiunta nel succedersi delle generazioni che di volta in volta rag­giungono la vita: l'origi­nalità non consiste nell'offrire una risposta ‹originale›, ma nel doverne dare una ogni volta, di bel nuovo, da ogni generazione, da ogni uomo. Il compito non sarà dare la risposta nuova od originale, ma dare la risposta giusta.» (da Filosofia delle parole e delle cose). ¶ «Non è da ravvisare comunque una nostalgia del­l'antico, del­l'antico contrap­posto al mo­derno: c'è la convinzione che vi siano idee da ritrovare non necessa­riamente nel passato, sì piuttosto nelle possi­bilità perma­nenti che giac­ciono al di sotto della storia e in interiore homine. La tradizione non è il passato, come vogliono invece storicisti e avanguardisti.» (tratto da I potenti della letteratura) ¶ E alle parole di Rodolfo Quadrelli, quasi a completamento, non si può che aggiungere un breve paragrafo tratto dal volume IV di The Nature of Order, di Christopher Alexander: «Il vocabolario progettuale sotteso a quanto realizzato nel XX secolo, lungo quasi tutto il secolo, impone ai proget­tisti la creazione di strut­ture che possono definirsi di volta in volta ‹inte­ressanti›, ‹piace­voli›, ‹fanta­stiche›, ‹coinvolgenti›, ‹ric­che di stile›, tutto tranne che ‹belle›, e infatti quanto realizzato non è mai vera­mente bello. Questo termine ha un signi­ficato inal­tera­bile, che non può conta­minarsi, e nel corso della tempo­ranea follia esplosa nel XX secolo non si può sop­portare che venga toccato questo nervo scoperto.»

Cliccare sulla copertina per leggere o scaricare
la pubblicazione.

Cristopher Alexander
Manifesto 1991. Il significato dell'Architettura.

Scritto del matematico e architetto Chri... Scritto del matematico e architetto Christopher Alexander (1936) pubblicato in origine sulla rivista «Progressive Architecture.» ¶ Alexander propone qui una nuova via per l’architettura, «un modo per uscire dalla umiliante situazione in cui versa l’architettura a causa del modernismo e del movimento postmoderno. ¶ «una piccola voce che dolcemente vi sveglierà, nel cuore della notte».

Léon Krier
Carta per la ricostruzione della Città europea.

Léon Krier (1946) è architetto e urbanis... Léon Krier (1946) è architetto e urbanista lussemburghese, tra i più influenti architetti del movimento per il ritorno al classico in architettura. Il suo progetto più conosciuto è per il villaggio di Poundbury nel Dorset, su commissione del Principe Carlo di Inghilterra.

AA.VV.
La città ai margini.

Speciale Urbanistica 1: Interviste di Le... Speciale Urbanistica 1: Interviste di Leonardo Servadio a otto architetti, sociologi e urbanisti italiani di fama mondiale (Luigi Mazza, Aldo Loris Rossi, Franco Purini, Mario Botta, Vittorio Gregotti, Guido Martinotti, Paolo Masciocchi, Marco Romano), inizialmente pubblicate sul quotidiano «Avvenire» nel corso del 2009. ¶ Precede una nota introduttiva del sociologo Paolo Masciocchi.

AA.VV.
Costa frattale e vita urbana.

Speciale Urbanistica 2: «La costa fratta... Speciale Urbanistica 2: «La costa frattale genera la vita urbana» di Nikos A. Salìngaros, «Neapolis e le radici della vita urbana» di Isabella Guarini; conclude l’intervista di Isabella Guarini a Nikos A. Salìngaros.

AA.VV.
Un'altra urbanistica per salvare le periferie.

Speciale Urbanistica 3: Raccolta di sagg... Speciale Urbanistica 3: Raccolta di saggi di dieci architetti e urbanisti, curata e introdotta dall’architetto Pietro Pagliardini con interventi di Isabella Guarini, Angelo Gueli, Ciro Lomonte, Ettore Maria Mazzola, Pietro Pagliardini, Sergio Porta, Marco Romano, Nikos A. Salìngaros, Emanuele Strano, Gabriele Tagliaventi.

AA.VV.
Una città diversa è possibile.

Speciale Urbanistica 4: Léon Krier e Pie... Speciale Urbanistica 4: Léon Krier e Pier Carlo Bontempi ad Arezzo.Pietro Pagliardini testimonia, con citazioni e immagini, di un importante seminario organizzato nel 2002 dal Comune di Arezzo, in occasione della redazione del Piano Strutturale della città. Al workshop, coordinato da Peter Calthorpe, parteciparono Léon Krier e Pier Carlo Bontempi.

Ettore Maria Mazzola
Progetto Araba Fenice.

Speciale Urbanistica 5: Progetto di riqu... Speciale Urbanistica 5: Progetto di riqualificazione dei moderni «quartieri» di Nocera Umbra, a cura della Facoltà di Architettura della University of Notre Dame in Roma sotto la direzione del prof. Ettore Maria Mazzola. Note a commento di Nikos A. Salìngaros, Isabella Guarini, Pietro Pagliardini e Stefano Borselli. (Numero della rivista bilingue: italiano e inglese.)

AA.VV.
New Urbanism all'opera.

Speciale Urbanistica 6: Come trasformare... Speciale Urbanistica 6: Come trasformare una chiesa circondata da asfalto nel centro vivo di un quartiere abitato. Presentazione di un progetto di riqualificazione urbana dell’architetto Erik Bootsma, introdotto da Francesco Colafemmina («Fides et Forma») e commentato da Armando Ermini.

Ciro Lomonte
Rianimare i mosaici assopiti.

Speciale Urbanistica 7: Resoconto a cura... Speciale Urbanistica 7: Resoconto a cura dell’architetto Ciro Lomonte di un seminario svoltosi a Palermo dal 4 al 6 dicembre 2009: «L’architettura del Corpo Mistico in Sicilia — Cooperazione organica delle membra nella costruzione del luogo di culto». A seguire un inedito di Marcel Proust, «La morte delle cattedrali» (traduzione di «La Mort des cathedrales: Une Consequence du project Briand sur la Separation» pubblicato in origine su «Le Figaro» del 16 agosto 1904, e inserita da Proust nel 1919 nella raccolta «Pastiches et melanges»).

AA.VV.
Convegno sullo sviluppo urbano di Roma 8-9 aprile 2010.

Speciale Urbanistica 8: «Rigenerare la p... Speciale Urbanistica 8: «Rigenerare la periferia italiana», proposta del Gruppo Salìngaros redatta in occasione del Convegno organizzato dal Sindaco Alemanno nel 2010, seguono altri contributi di esponenti del Gruppo Salìngaros a margine dell’evento. Vengono ripubblicati qui altri interventi sul Convegno tratti da testate giornalistiche e blog (Umberto Croppi, Andrea De Priamo, Fabrizio Ghera, Italia Nostra, Camillo Langone, Anna Maria Liguori, Francesco Lo Sardo, Federico Mollicone, Giorgio Muratore, Renato Nicolini, Fabio Rampelli, Almanacco Romano, Carlo Ripa di Meana, Matteo Vincenzoni). ¶ A chiudere tre commenti finali di Ettore Maria Mazzola, Pietro Pagliardini e Nikos A. Salìngaros.

Ettore Maria Mazzola
Borgo Corviale

Speciale Corviale 1: Ritorno alla scala ... Speciale Corviale 1: Ritorno alla scala umana. Un’ipotesi di trasformazione dell’eco-mostro romano. Ettore Maria Mazzola illustra il suo progetto di abbattimento e ricostruzione del Corviale, da trasformare in un quartiere vivibile a misura d’uomo. Con un sogno di Stefano Serafini e l’auspicio finale di Pietro Pagliardini.

Cristiano Rosponi
Un quartiere tradizionale e comunità urbane.

Speciale Corviale 2: Un quartiere tradiz... Speciale Corviale 2: Un quartiere tradizionale e comunità urbane. Il progetto di Cristiano Rosponi per la ricostruzione del Corviale. Con prefazione di Nikos A. Salìngaros e un’idea visiva di Alzek Misheff.

Gabriele Tagliaventi
Dal Corviale alla città giardino.

Speciale Corviale 3: Dal Corviale alla C... Speciale Corviale 3: Dal Corviale alla Città Giardino. Gabriele Tagliaventi pubblica la sua proposta per la demolizione e ricostruzione del Corviale. Interventi di Nikos A. Salìngaros e Pietro Pagliardini. Con la poesia finale «I costruttori» di Henry Wadsworth Longfellow (1807–1882) nella traduzione in rima di Gabriella Rouf.

Ettore Maria Mazzola
Periferie da rivedere, caste da ridimensionare.

Ettore Maria Mazzola, partendo dalla sit... Ettore Maria Mazzola, partendo dalla situazione delle periferie romane, fotografa la situazione delle facoltà di architettura e dell’accademia dominante. Con una nota finale di speranza.

Ettore Maria Mazzola
Roma città sostenibile. Un progetto.

Roma, la città che muore di traffico, pu... Roma, la città che muore di traffico, può rivivere grazie al suo fiume. Ettore Maria Mazzola presenta un lavoro svolto con gli studenti della University of Notre Dame School of Architecture. Obiettivo: ridonare il Tevere alla città.

Ettore Maria Mazzola
Sui danni al patrimonio artistico derivanti da una cultura monodirezionale.

All’indomani del crollo della Schola Arm... All’indomani del crollo della Schola Armaturarum di Pompei, Ettore Maria Mazzola critica il sistema dominante nel campo del restauro, al cui centro c’è spesso l’utilizzo del calcestruzzo armato.

AA.VV.
Sull'ipotesi di ricostruzione in via Giulia, Roma.

Un numero della rivista civico e battagl... Un numero della rivista civico e battagliero, dopo la proposta del Sindaco Alemanno di edificare una zona centrale di Roma scegliendo il progetto tra una serie di proposte «creative» e «originali», tali da evitare ad ogni costo il «falso storico». Interventi di Stefano Serafini, Ettore Maria Mazzola, Paolo Marconi, Nikos A. Salìngaros e Pietro Pagliardini, con gli elaborati progettuali degli studenti della University of Notre Dame School of Architecture in Roma.

AA.VV.
Dal Corviale allo Zen.

Dopo il Corviale, la proposta per la dem... Dopo il Corviale, la proposta per la demolizione e ricostruzione del quartiere ZEN di Palermo. In preparazione del Convegno sulla rigenerazione delle periferie tenutosi a Palermo: scritti di Padre Miguel Angel Pertini, Ciro Lomonte, Luciano Lavecchia, Riccardo Raimondo, Ettore Maria Mazzola.

Serena Baldini
Intervista a Nikos Salíngaros.

Nikos Salìngaros: imperialismo globale e antiarchitettura, intervista di Serena Baldini.

Gruppo Salíngaros
Urbanisti sotto la neve.

Due interventi: Gabriele Tagliaventi mos... Due interventi: Gabriele Tagliaventi mostra gli effetti devastanti della dispersione urbanistica (sprawl), che possono verificarsi solo dopo una semplice nevicata. Pietro Pagliardini commenta il «retorico, anacronistico e inutile manifesto dell’Ordine [degli Architetti] di Roma».

Ettore Maria Mazzola
La nuova chiesa armena di S. Giovanni Battista.

La nuova chiesa armena di S. Giovanni Ba... La nuova chiesa armena di S. Giovanni BattistaEttore Maria Mazzola descrive la genesi, il progetto e la realizzazione della nuova chiesa di San Giovanni Battista, realizzata in Armenia dall’architetto Maxim Atayants.

Andrew Cusack
La Canberra sognata da Ernest Grimson.

Andrew Cusack scrive di una «città che a... Andrew Cusack scrive di una «città che avrebbe potuto essere»: un progetto di Ernest Gimson (1864–1919) per Canberra mai realizzato.

Ettore Maria Mazzola
Aggiornamenti sulla bella chiesetta armena.

La vita che rinasce grazie a un’opera ar... La vita che rinasce grazie a un’opera architettonica, piccola, ma illuminante: alcune riflessioni di Ettore Maria dopo la consacrazione della nuova Chiesa Armena di San Giovanni Battista dell’architetto Maxim Atayants.

M. W. Mehaffy & N. A. Salíngaros
Gli insegnamenti della biologia.

Verso un’architettura resiliente. Prima ... Verso un’architettura resiliente. Prima parte di un importante saggio di Michael Mehaffy e Nikos Salìngaros, in origine apparso sul blog di Metropolis Magazine.

Cristopher Alexander
L'Hotel Palumbo a Ravello.

Traduzione di un capitolo dedicato da Ch... Traduzione di un capitolo dedicato da Christopher Alexander all’Hotel Palumbo in Ravello. Tratto da The Nature of Order. Book One The Phenomenon of Life. Nel capitolo, in particolare Alexander analizza la bellezza del luogo ricorrendo alla sua teoria dei centri e della Totalità.

Nikos A. Salíngaros
Il ponte sullo Stretto.

Un intervento che analizza l’impatto del... Un intervento che analizza l’impatto del ponte dal punto di vista urbano e considerando i flussi di trasporto, a seguire un commento di Ciro Lomonte.

Ettore Maria Mazzola
Il cemento e il terremoto.

Ettore Maria Mazzola torna sulle corrett... Ettore Maria Mazzola torna sulle corrette tecniche di consolidamento anti sismico, e sugli effetti nefasti del calcestruzzo armato applicato al restauro, dopo il sisma del 2016 che ha colpito Lazio, Marche e Umbria.

Ettore Maria Mazzola
Architettura ecclesiastica italiana? Si accettano miracoli!

Mentre nel mondo ortodosso e nella relig... Mentre nel mondo ortodosso e nella religione islamica si costruiscono belle chiese e moschee, nel rispetto della tradizione e senza alcun timore del «falso storico», l’architettura ecclesiale italiana genera mostri modernisti.

Ettore Maria Mazzola
Sostenibilità vs ereditabilità.

Critica del concetto attuale di «sostenibilità», da contrapporre alla durabilità o ereditabilità nell’architettura.

Giulio Rupi
L’equilibrio del paesaggio toscano e il nichilismo della moderna Land Art.

L’equilibrio del paesaggio toscano e il ... L’equilibrio del paesaggio toscano e il nichilismo della moderna Land Art.Interessante e acuto scritto di Giulio Rupi (1943-2017) con al centro il giardino e il paesaggio, in particolare toscano, tra natura e artificio.

Ettore Maria Mazzola
Tom Wolfe non c’è piú, ma la sua lezione sull’architettura resta.

Un ricordo di Tom Wolfe e della sua lezi... Un ricordo di Tom Wolfe e della sua lezione, che si intreccia con l’esperienza di Ettore Mazzola nelle facoltà italiane di architettura.

Ettore Maria Mazzola
Il disastro di Genova segna l’inizio della fine di un immenso castello di carta?

Riflessioni dopo il crollo del Ponte Mor... Riflessioni dopo il crollo del Ponte Morandi: sulla abnorme ipertrofia di tante costruzioni del XX secolo, dove una tecnica egocentrica non garantisce che durate nel tempo di pochi decenni e un bagno di umiltà e rispetto è necessario.


AVVERTENZA Il presente sito è esente da qualsiasi tipo di atti­vità lucrosa ed è privo di inserti pubbli­citari o com­mer­ciali. Le informa­zioni di cui si occupa non hanno na­tura periodica, pertanto non sono sog­gette alla normativa della legge 47/78, richiamata dalla leg­ge 62/­2001. Il materiale multi­mediale non creato appo­sita­mente per questo sito, ma in questo sito presente, può essere ancora soggetto al Copyright dei rispet­tivi autori. In questo caso l'unico scopo del responsabile è stato quello di promuovere le opere citate. Le citazioni delle opere e degli autori sono presenti nelle singole pagine. Le pagine web inserite sono corre­date dalle infor­mazioni disponibili degli autori e dai relativi link. Qualora gli eventuali titolari di diritti su testi, immagini e musiche si dovessero ritenere danneggiati, il responsabile del sito è pronto ad ogni modifica o cancellazione. Con­tatti: il.co­vile@­gmail­.com. Le pagine di questo sito fanno uso esclusivamente di file HTML, XML, XSL, PDF, PNG, CSS e sono prive di Javascript e di Cookies. Il sito può essere in­tegral­mente scari­cato con HT­Track. © Stefano Borselli 2019. I testi originali sono licenziati sotto Creative Commons. Attri­buzione. Non commer­ciale. Non opere deri­vate 3.0 Italia License.